Ecco gli eroi di ogni giorno

Ogni giorno, persone straordinarie nella catena del valore HFC combattono il commercio illegale. Scopri le loro storie qui sotto.

Neil Everitt

Neil Everitt

Redattore, Cooling Post

"Come giornalista, ho capito subito che il mercato nero dei refrigeranti era un problema che non potevo e non dovevo ignorare. Negli anni in cui ho indagato su questo argomento, ho scoperto che la catena del valore legittima sta già facendo ciò di cui ha bisogno. Sono coloro che lavorano al di fuori di essa che stanno infrangendo le regole. La campagna #DiciamoNoAgliHFCIllegali ha un grande potenziale per intensificare questi sforzi e dimostrare alle autorità che c'è una reale preoccupazione nel settore in tutta Europa, che il mercato nero sta danneggiando le persone e le imprese. Spero che esorti le autorità a reprimere la questione in tutti i paesi e a sorvegliare adeguatamente grazie alle leggi esistenti."

Dopo quasi 40 anni come giornalista che si occupa del settore globale del condizionamento dell’aria, della refrigerazione e delle pompe di calore, Neil ha fondato il Cooling Post nel 2013 e si è affermato come voce leader e indipendente nel settore della refrigerazione. Il Cooling Post è un’importante fonte di informazioni sul mercato nero degli HFC in Europa, ma non solo, attraverso il suo attivo giornalismo investigativo, ha contribuito a far cessare molte operazioni illegali in tutta l’UE.

Neil ha preso atto dell’aumento del commercio illegale di refrigeranti. Le persone colpite dal mercato nero, come i fornitori di refrigeranti, hanno iniziato a contattarlo con storie che hanno contribuito al suo reportage. Le segnalazioni all’inizio riportavano di e-mail e messaggi di testo che offrivano refrigeranti scambiati illegalmente. Successivamente, l’attività si è spostata anche sui mercati online. Mentre molti di questi mercati sono riusciti a reprimere con successo questa attività, Neil teme che le organizzazioni criminali siano sempre un passo avanti rispetto all’industria legittima e alle autorità preposte all’applicazione della legge.

Recentemente, Neil ha scoperto collegamenti tra una società con sede in Lettonia che vendeva prodotti refrigeranti in violazione della normativa sui gas fluorurati e un noto produttore cinese di refrigeranti. Questo ha portato il produttore cinese a prendere pubblicamente le distanze dalla società lettone e a chiedere loro di smettere di utilizzare il proprio marchio in relazione all’attività illegale.

Neil ha incessantemente continuato a investigare sul flusso di commercio illegale tra gli utenti finali e le piattaforme di vendita. Questo è stato determinante per attirare l’attenzione e iniziare la comprensione del mercato nero. I report di Neil dimostrano il vasto e dannoso impatto del mercato nero sulle imprese europee e mostrano anche che ogni persona può unirsi alla lotta e fare la sua parte.

Cosa può fare un Cittadino?

Fare sensibilizzazione su questo tema

Chiedere ai negozi e alle officine locali se usano refrigeranti legali

Prev
Next

Do you know any heroes in the fight against illegal HFC trade? Are you one yourself?

Make your pledge