Abbiamo ancora bisogno degli HFC


Scopri il perchè qui sotto

Per il loro impatto in termini di emissioni di gas serra, l’Unione Europea si è impegnata a ridurre gradualmente le emissioni derivanti dai gas HFC attraverso un Sistema di quote gestito all’interno del Regolamento F-Gas, entrato in vigore nel 2015.

Entro il 2030, l’Unione Europea punta a ridurre le emission da HFC di circa l’80%.

Ma per ora, ne abbiamo ancora bisogno.

Tuttavia, l’esclusiva combinazione di proprietà degli HFC è particolarmente utile in quelle catene del valore in cui il controllo del raffreddamento e del riscaldamento è fondamentale.

Gli HFC non sono infiammabili, non sono tossici, non riducono lo strato di ozono, sono efficienti dal punto di vista energetico e presentano una vasta gamma di proprietà termodinamiche che consentono applicazioni su misura per varie condizioni climatiche e termiche. Per alcuni utilizzi, gli HFC sono ancora la migliore opzione disponibile.

Questa non è la prima volta che l’industria ha effettuato una massiccia trasformazione dei gas refrigeranti.

Gli HFC sono stati sviluppati come alternative ai clorofluorocarburi (CFC), sostanze che riducono lo strato di ozono che sono state gradualmente eliminate dal 1996 ai sensi del protocollo di Montreal.

Gli HFC hanno risolto il problema del buco dell’ozono, ma hanno ancora un elevato potenziale di riscaldamento globale (GWP).

Per raggiungere gli obiettivi climatici dell’Unione Europea, servono nuovi gas refrigeranti: l’Unione Europea sta affrontando questa transizione guardando a gas HFC innovativi con minore GWP (Global Warming Potential), a refrigeranti di origine naturale, e alla prossima generazione di gas refrigeranti, le idrofluoroolefine (HFO).

Non esiste un gas refrigerante universale e adatto a tutti gli utilizzi. La sfida è quella di trovare la soluzione più sostenibile per ogni applicazione.

Infatti, alcuni sistemi, come quelli di climatizzazione per auto, utilizzano gli HFO in Europa dal 2017, mentre altri, come i sistemi di raffreddamento industriali, impiegheranno molto più tempo ad adattarsi a causa della durata relativamente lunga delle apparecchiature. Del resto, anche la dismissione di impiantiancora funzionanti non aiuta al raggiungimento degli obiettivi climatici.

L’importazione illegale di HFC ci sta facendo arretrare, erodendo i progressi verso gas refrigeranti con un minor potenziale di riscaldamento globale (GWP).

Ecco perché il lavoro per fermare gli HFC illegali è così importante.

Contattaci – Ferma il contrabbando

Se sei a conoscenza o vedi attività commerciali sospette o illegali, segnalale. Proteggeremo il tuo anonimato e prenderemo le misure necessarie per indagare.

Action line

Utilizza la linea di segnalazione anonima EFCTC per conoscere e segnalare attività di commercio di HFC illecite.

Visita il portale

Per ulteriori informazioni, contattaci.

Contattaci