Contenuto 1

Un mercato clandestino in crescita in Europa

Esiste un mercato nero in crescita in Europa.

Gestito da organizzazioni criminali, è nascosto, pericoloso e dannoso per tutti noi.Questo mercato nero riguarda i gas refrigeranti importati ilegalmente. I gas in questione sono chiamati HFC, abbreviazione di idrofluorocarburi. Gli HFC sono ampiamente utilizzati nei sistemi di refrigerazione, climatizzazione, aerosol ed estintori.

Dal 2015, gli HFC sono sottoposti a un processo graduale di riduzione in Europa, mentre in parallelo vengono sviluppate e implementate alternative adeguate. Gli HFC rappresentano una piccola percentuale dei gas serra totali, tuttavia la maggior parte dei paesi del mondo si è impegnata a ridurre l’utilizzo di gas HFC ad elevato GWP.

L’UE si è impegnata in questa diminuzione graduale attraverso un sistema di quote gestite nell’ambito del regolamento sui gas fluorurati, entrato in vigore nel 2015. Entro il 2030, il potenziale di riscaldamento globale degli HFC sarà ridotto di circa l’80% in Europa.

Ma il sistema delle quote viene minato dall’attività delle organizzazioni criminali. Importando illegalmente gli HFC, vi è infatti una quantità introdotta maggiore rispetto a quella consentita dalla legge.

Questo commercio illegale compromette il raggiungimento dell’obiettivo climatico previsto dal regolamento e gli sforzi per sostituire gli HFC con sostanze alternative meno impattanti, minando altresì gli sforzi dell’UE per diventare carbon neutral entro il 2050.

Tra il 2018 e il 2019 nell’UE potrebbe essere stato contrabbandato un totale di 73 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti, cifra che equivale alle emissioni annue di più di 55 milioni di auto, un quinto di tutte le auto in circolazione nell’UE. Con un’ulteriore riduzione delle quote nel 2021, una grande quantità di HFC sarà tolta dal mercato legale, ciò rappresenta un’enorme opportunità per le organizzazioni criminali di vendere ancora più prodotti importati illegalmente. Supponendo che la domanda di HFC rimanga la stessa e che l’attività sanzionatoria non venga resa più efficiente dopo la riduzione graduale del 2021, questo grande mercato nero potrebbe raddoppiare.

Per non mettere a rischio il raggiungimento dei nostri obiettivi climatici, dobbiamo sradicare il mercato nero degli HFC.

Come fare? Dobbiamo:

  • Identificare da dove provengono gli HFC illegali
  • Capire quali sono le organizzazioni che traggono vantaggio dalle importazioni illegali
  • Far rispettare la legge
  • Supportare chi fa rispettare la legge